Trullo D'Oriente
Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    AlieNiko
    Guest

    Predefinito Altro - Schiaffo sporadico alla moglie non è maltrattamento

    http://qn.quotidiano.net/chan/cronac...3:/2006/12/14:

    Una sentenza stabilisce che episodi non frequenti di maltrattamenti, causati da 'continui dissidi' e 'reciproche malversazioni' per 'l'educazione religiosa dei figli' possono non essere condannabili

    Roma, 14 dicembre 2006 - Episodi sporadici di maltrattamenti tra coniugi, causati anche da «continui dissidi» per «l'educazione religiosa dei figli» possono non essere condannabili.

    Lo ha stabilito la Cassazione, confermando l'assoluzione «perchè il fatto non costituisce reato» di un uomo, accusato di aver maltrattato la moglie con ripetute offese, minacce e aggressioni alla sua integrità fisica nel corso di dissidi causati dal diverso credo religioso dei due: la donna, in particolare, era testimone di Geova e impartiva la propria fede ai figli in contrasto con il marito.

    Per la Corte d'appello di Catanzaro, «i provati episodi di percosse da parte dell'imputato nei confronti della moglie», verificatisi in occasione delle frequenti liti tra i due dovute anche a una relazione extraconiugale che l'uomo aveva allacciato, «non erano riconducibili a un'unica intenzione criminosa di ledere sistematicamente l'integrità fisica e morale della congiunta al fine di avvilirla e di sopraffarla, ma erano espressioni reattive a una situazione di reciproche malversazioni e di disagio familiare, il che escludeva la sussistenza del dolo di maltrattamenti».

    La Suprema Corte (sesta sezione penale, sentenza n.40789), dunque, ha ritenuto inammissibile il ricorso del procuratore generale di Catanzaro: nelle sentenze di primo e di secondo grado, osservano gli 'ermellini', «si è pervenuti a una decisione assolutoria sulla base dell'apprezzamento di condotte violente e offensive dell'imputato nei confronti della moglie non riconducibili a un carattere di abitualità nè collegabili a un dolo unitario di vessazione».

    Si è dunque ritenuto che «siffatte condotte fossero espressione di una reattività estemporanea che affondava le sue radici nel clima di dissidio tra i coniugi», derivante sia dalla «diversa religione» praticata dalla donna, sia dalla «relazione adulterina» intrattenuta dall'imputato, «che tuttavia la congiunta era disposta a subire, non sollecitando la separazione del marito».
    Non ho parole...




  2. #2
    Utente TV L'avatar di maggie86
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    talsano
    Messaggi
    281

    Predefinito

    EHY !!! ho clikkato sul link... ma non mi da la pagina argh!!!

    ad ogni modo e da quel poko ke leggo posso dire ke una sentenza del genere è davvero inconcepibile grrrrrr
    Sii sempre come il mare che infrangendosi contro gli scogli trova sempre la forza per riprovarci!




Discussioni Simili

  1. Taranto - Tenta di uccidere la moglie con un coltello
    Di cionfs nel forum News - Cronaca
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-03-2007, 17:41
  2. Taranto - Aggredisce la moglie: arrestato
    Di CrazyHorse nel forum News - Cronaca
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-08-2006, 21:17
  3. Altro - Si taglia dito e lo manda alla ex
    Di CrazyHorse nel forum News - Cronaca
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 05-07-2006, 01:26

Chi Ha Letto Questa Discussione: 0

Attualmente non ci sono utenti da elencare.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •