E’ in fuga dopo gli inquietanti avvertimenti della mafia. Raffaele Mancini sta scappando dai carabinieri che lo hanno denunciato in stato di irreperibilità per aver aggredito il comandante della stazione di San Marzano di San Giuseppe ma anche da chi gli ha prima teso un agguato a colpi di pistola e poi ha profanato la tomba di sua madre, nel cimitero del paese.

Articolo TarantoSera