Attenzione concreta alla famiglia, cellula fondamentale della società. Sviluppo equilibrato del territorio per valorizzare il grande patrimonio culturale, artistico e paesaggistico di Martina. Uso oculato e trasparente del denaro pubblico per evitare lo spreco di risorse. Lavoro e attività produttive con attenzione particolare ai settori tessile ed edile, trainanti per l’economia martinese; sviluppo delle politiche sociali in favore dei più deboli ed emarginati.

Articolo TarantoSera