I carabinieri della Compagnia di Taranto e del Noe (Nucleo operativo ecologico) di Lecce hanno sequestrato uno stabilimento industriale in disuso, sulla statale jonica 106, perché contiene ingenti quantitativi di amianto, anche allo stato puro. Lo stabilimento, il cui valore é stato stimato in circa due milioni di euro, si estende su una superficie di 60.000 metri quadrati, un terzo dei quali coperti, e appartiene al “Gruppo oleario italiano srl”, società sottoposta a procedura di fallimento.

GiornaleDiCalabria