L’accordo non c’, ma almeno il blocco stato rimosso. Il braccio di ferro tra Eni e gli otto trasportatori in sciopero sembra quindi destinato a proseguire, anche se stamattina i rifornimenti di carburante sono lentamente ripresi. E’ accaduto a mezzogiorno, quando giocoforza gli otto lavoratori si sono spostati in prefettura “liberando” i cancelli della Raffineria. Le autocisterne in attesa hanno quindi potuto avvicinarsi ai serbatoi per l’approvvigionamento.

Articolo TarantoSera