Entra in vigore il 28 giugno 2006 la legge regionale finalizzata alla protezione ambientale delle costiere pugliesi. Uno degli articoli più importanti prevede che si riservi il 60% delle aree ad uso pubblico e libera balneazione, con possibilità in tale ambito di realizzare strutture classificate come spiaggia libera con servizi.....

continua sulla gazzetta del mezzogiorno