Gianni Florido pensa ai programmi. A meno di due settimane dal voto del 27 maggio, preferisce tenersi lontano dalle polemiche e parlare di cosa, da sindaco, vorrebbe fare per la città. Presidente, questa è una città che vive in uno stato di emergenza.

Articolo TarantoSera