Facevano arrivare eroina fusa in quadri con calchi tridimensionali in plexiglass, i cosiddetti ’telos blancos’ per eludere i controlli e subito dopo, mediante un procedimento chimico, la trasformavano di nuovo in polvere e la reimmettevano nel mercato barese e tarantino...

la gazzetta del mezzogiorno

corriere della sera