Cinquecento euro per 12 mensilità. A tanto ammonterà l’assegno di cura istituito in via sperimentale dalla Regione Puglia. Entro un anno si procederà all’emanazione del Piano Regionale per il contrasto delle povertà. Si intende aiutare le famiglie che si prendono cura del soggetto disabile o non autosufficiente, completando così la rete assistenziale tesa dalle istituzioni ma certamente non sufficiente a coprire il bisogno di una qualche forma di conforto familiare.

IlMeridiano