Una baby gang composta da ragazzi insospettabili scippava le passanti e poi con le chiavi di casa che rinveniva nelle borsette entrava negli appartamenti delle vittime, per “ripulirli”. Tre minori tra i 16 e i 17 anni, tutti incensurati, erano divenuti lo spauracchio delle donne che passeggiavano in centro.

Articolo TarantoSera