Gran parte degli esami li ha sostenuti in carcere, l’ultimo in affidamento ai servizi sociali, ma stamattina Giancarlo Cito la tesi di laurea l’ha discussa da uomo libero. Da geometra a dottore in scienze giuridiche con una tesi divisa in tre parti su giusto processo, misure cautelari personali e attribuzioni del sindaco. Giancarlo Cito, l’uomo che nel bene e nel male ha segnato la storia di Taranto negli anni ‘90, si è laureato stamattina nella sede della Facoltà di Giurisprudenza, in via Acton, riportando la votazione di 86.

Articolo TarantoSera