Andrebbe ad incidere sul 50% del salario per le ore perse dai lavoratori e, dal primo gennaio, saranno avviati gli ammortizzatori sociali per procedere al reinserimento degli stessi. Queste le proposte avanzate dal ministro del Lavoro, Cesare Damiano, per i tarantini licenziati a causa del dissesto.

IlMeridiano