Il caldo tanto atteso è arrivato, ma insieme alla canicola estiva si fa sentire l’emergenza che vede in primo piano le fasce più fragili della popolazione. Ieri abbiamo avuto un primo saggio di quella che purtroppo potrebbe trasformarsi in una situazione generalizzata per l’intera parabola estiva: l’elettricità è venuta a mancare nella gran parte della città, per l’eccessivo assorbimento di energia da parte dei condizionatori, ed una donna di 90 anni, che viveva con un figlio disabile, è morta nell’assoluta indifferenza di tutti.

Articolo TarantoSera