In primo grado, la pena più severa è stata inflitta al presidente del cda del gruppo, Emilio Riva, che dovrà scontare 3 anni di reclusione; 2 anni e 8 mesi di reclusione al direttore dello stabilimento siderurgico, Luigi Capogrosso; un anno e sei mesi al figlio di Emilio Riva, Claudio; 6 mesi e 15 giorni all'ex dirigente del reparto cokerie, Roberto Penza

Articolo La gazzetta del mezzogiorno