Ispettori del lavoro in Ilva per decifrare la decisione dell’azienda di mettere in libertà gli operai del tubificio due, dopo il sequestro del reparto decretato della Procura. I funzionari dell’ispettorato del lavoro sono piombati nello stabilimento con un preciso mandato da parte del sostituto procuratore Antonella Montanaro, titolare dell’indagine sugli sversamenti in mare di reflui industriali provenienti dal tubificio.

Articolo TarantoSera