L’indagine si allarga con nuovi accertamenti sulle tubature che hanno sprigionato l’azoto killer. E la nuova svolta porta in dote il coinvolgimento nell’indagine di altre due societ con conseguente iscrizione sul registro degli indagati dei rispettivi responsabili.

Articolo TarantoSera