Pettole, vino rosso e litanie: quest’anno a Santa Cecilia i tarantini ci hanno dovuto pensare da soli. Con i problemi legati al dissesto e le casse comunali vuote, pagare la banda per rispettare la tradizione del 22 dicembre, sarebbe stato impossibile. Ma nel capoluogo ionico certi valori sono radicati profondamente e i commercianti del mercato ortofrutticolo del rione Tamburi, hanno messo mano al portafoglio per mantenere, almeno quest’anno, inalterata la vigilia di Santa Cecilia.

IlMeridiano