Dai domiciliari in cella: sono tornati dietro le sbarre i tre responsabili del tentato omicidio di un grottagliese di 31 anni. Cosimo Marinelli, 42 anni, Raffaele Fina, 31 anni e Marcello Lucchese, 32 tutti di San Giorgio Ionico, finiranno di scontare la pena a 5 anni nella casa circondariale di Taranto. I tre si resero responsabili del ferimento di un giovane grottagliese: lo raggiunsero a bordo di un’auto e gli spararono due colpi di pistola ferendolo all’addome e alla gamba.

Articolo Il Meridiano