La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

Gentile Direttore,la notte tra venerdì 30 e sabato 31 gennaio ha dimostrato ancora una volta la fragilità della struttura ospedaliera, in particolare del Pronto Soccorso, di fronte all’aggressione di qualunque soggetto esterno malintenzionato. Già di per se quello dell’operatore sanitario è un lavoro esposto a grossi rischi e serie di responsabilità, già medici e paramedici sono costretti a svolgere le loro mansioni in condizioni di continua emergenza. A questo si aggiunge l’intemperanza di un qualunque “bullo” di qualunque malfattore o di

Leggi l'articolo e dacci un parere...