La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - «Il furto? Quelli capitano in tutti i musei del mondo». Il professor Cosimo D’Angela, una delle figure più in vista del mondo culturale tarantino, non si scompone più di tanto per il trafugamento di vasellame dal deposito del Museo, all’ex convento di Sant’Antonio.«Se è per questo — dichiara a TarantoSera — furti ci furono anche nella sala espositiva del museo, a San Pasquale. Negli anni ‘70 scomparve una testa marmorea, poi ritrovata. Certamente, aver diviso in più plessi il

Leggi l'articolo e dacci un parere...