La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Quel calcio di rigore sbagliato all’andata, con tutte le polemiche che ne sono seguite, ha trovato il suo posto nel cassetto. «Non cerco rivincite o altro. Sbagliare un rigore è brutto, ma può succedere. E poi, se si ha la coscienza a posto si può camminare a testa alta». Paga-nese-Taranto è una partita come le altre per Ivano Pastore. O meglio, dice il capitano tornato alla guida della nave dopo aver attraversato la bufera, è una partita da affrontare

Leggi l'articolo e dacci un parere...