La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - La vicenda della ragazza madre, costretta nei giorni scorsi ad occupare abusivamente un appartamento delle case popolari al quartiere Tamburi, costituisce l’ennesimo segnale dell’emergenza abitativa nel capoluogo jonico. Una problematica che non può aspettare oltre per essere risolta, e sulla quale, sinora, il Comune di Taranto non ha chiarito le modalità attraverso le quali intende procedere. Il grave disagio economico sociale scaturito dal dissesto dell’ente, che ha trascinato nel baratro anche diverse aziende locali, che intono ad esso gravitano, continua

Leggi l'articolo e dacci un parere...