La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Una famiglia disintegrata. Uno contro l’altro per una brutale storia di violenza e pedofilia coperta per troppo tempo dalle omertose mura domestiche. Alla sbarra un pensionato di settant’anni. Contro di lui gli inquietanti racconti della nipotina, ma anche la rabbia della figlia che gli aveva affidato la piccola mentre era fuori per lavoro. Il risentimento della donna si è tramutato stamattina nella costituzione di parte civile in giudizio proprio contro il padre. La costituzione di parte civile è stata formalizzata

Leggi l'articolo e dacci un parere...