La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Quanto pesa la crisi sugli imprenditori tarantini? C’è da preoccuparsi dei terremoti finanziari internazionali? Lo abbiamo chiesto a Luigi Sportelli, presidente di Confindustria.Presidente, a Taranto si avverte il soffio di questa crisi internazionale? «E’ presto per dirlo. Certo, se la crisi americana non verrà risolta per tempo, tutto il mondo finirà per avere problemi».Perché a suo avviso questa bufera?«E’ crollato un sistema finanziario che si era gonfiato oltre–misura».Come uscirne fuori?«Tornando alla produzione, alle cose concrete, alle merci.

Leggi l'articolo e dacci un parere...