La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - E’ una esemplare storia di dissesto quella è andata in scena oggi sul palcoscenico di Palazzo di Città. Protagoniste, quattrocento famiglie indigenti. Convocate dal Comune perché coinvolte nella lotteria con in palio venticinque “assegni di prima dote” destinati a bambini da zero a tre anni. Un bando regionale che, spiega l’assessore ai Servizi Sociali del Comune, Mario Pennuzzi, da noi «ha visto tremila domande per soli 180 assegni». Numeri che danno la dimensione della fame di aiuti che si

Leggi l'articolo e dacci un parere...