La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Arringa della difesa questa mattina nell’ultima udienza sul caso Fonderie, uno dei capitoli più amari che vedono di scena le Dogane joniche. I difensori degli undici imputati, chiamati alla sbarra per l’evasione dei dazi doganali sull’alluminio importato nel nostro paese dall’estero, hanno dovuto controbattere punto per punto agli elementi di indagine messi in evidenza nella requisitoria portata in aula, lo scorso 13 giugno, dal pm Maurizio Carbone. Proprio il pubblico ministero ha evidenziato come imprenditori e vertici delle Dogane, dell’epoca

Leggi l'articolo e dacci un parere...