La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Caccia alla soluzione del giallo. Continuando a scavare nella vita della vittima. Non cambia la strategia degli investigatori che stanno cercando di dare un volto all’assassino di Giovanni Meo. E peraltro non potrebbe, visto che sino ad oggi sullo spietato assassinio si sono raccolti solo indizi, mentre il carnefice dello sfortunato ispettore regionale è ancora in libertà. Meo venne trovato cadavere nella sua auto carbonizzata ai primi di agosto nelle campagne di Uggiano Montefusco. Da allora si

Leggi l'articolo e dacci un parere...