La presente notizia Ŕ prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Nuove accuse contro i sei indagati arrestati lo scorso 27 giugno dalla Finanza per un giro di prestiti a strozzo. Contro di loro le ammissioni fatte da una delle vittime. Si tratta di uno dei due avvocati che sarebbe caduto nelle grinfie dei cravattari. Il legale ha ammesso dinanzi al pm Maurizio Carbone i prestiti ad interessi usurai richiesti alla gang, anche se avrebbe ridimensionato la portata dei tassi applicati dagli strozzini. Dichiarazioni che il pubblico ministero produrrÓ questa

Leggi l'articolo e dacci un parere...