La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Era spacciato come carburante destinato ad alimentare la provvista di bordo di navi mercantili dirette all’estero. In realtà, serviva a foraggiare un mercato nero, quello della benzina, indicato come in crescita esponenziale. Sono stati i militari della Guardia di Finanza ad infliggere un duro colpo al traffico clandestino di prodotti petroliferi, con una operazione che ha portato al sequestro di oltre 140 tonnellate di oli minerali, vale a dire gasolio e benzina. Lavorati dell’oro nero, che il caro-petrolio galoppante

Leggi l'articolo e dacci un parere...