La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - E’ scontro tra pescatori tarantini e Capitaneria di Porto per l’ormeggio in rada di un’imbarcazione destinata alla commercializzazione delle cozze. L’iter burocratico relativo alle concessioni, dicono i pescatori, rischia di penalizzare il progetto che si sta portando in campo nello specchio delle acque tarantine.La barca lunga 18 metri, e costata circa 700 mila euro, fa parte di un progetto Por (finanziato con un contributo di un milione e duecento mila euro), che prevede il confezionamento dei mitili immediatamente dopo

Leggi l'articolo e dacci un parere...