La presente notizia Ŕ prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Mille bombe scovate in fondo alle acque tarantine nel solo anno 2007. Reperti risalenti molto spesso al secondo conflitto mondiale, portati alla luce e distrutti dagli uomini dello Sdai, il Nucleo Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi di Maridipart Taranto. Sono loro, diciotto palombari ed un infermiere specializzato in fisiopatologia subacquea al comando del Capitano di Fregata Giambattista Acquatico, i cacciatori di bombe: ordigni inesplosi e potenzialmente pericolosissimi per i bagnati. Un lavoro difficile e rischioso, quello dei palombari della Marina

Leggi l'articolo e dacci un parere...