La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Il Tar di Lecce qualche settimana fa ha respinto il ricorso della Compagnia Tarantina Parcheggi, che sino all’avvento della gestione Amat delle strisce blu aveva amministrato le aree dei parcheggi a pagamento in città. Il passaggio da una gestione all’altra non ha prodotto per gli automobilisti solo rincari nelle tariffe delle ore di sosta e degli abbonamenti, ma ha portato anche alla schiavitù dell’uso del “gratta sosta”, come lo definisce l’Amat, o del “grattino” come più comunemente lo chiamano

Leggi l'articolo e dacci un parere...