La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - «Sarà una partita molto impegnativa, non solo per il valore dell’avversario. Il terreno sintetico, per chi non è abituato a giocarci, è un ostacolo insidioso». E’ Alessandro Carrozza a mettere in evidenza il pericolo in più che il Taranto dovrà affrontare allo stadio Italia di Sorrento, alla ripresa del campionato. «Avendo giocato a Gallipoli, sono un esperto» spiega il trequartista, gallipolino doc. Proprio la conoscenza del terreno potrebbe essere un elemento in più a favore del giocatore arrivato dal

Leggi l'articolo e dacci un parere...