La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Freddato con un colpo di pistola alla nuca, in perfetto stile mafioso. Pasquale Damiano Mele, 39enne sottoposto alla sorveglianza speciale, é stato ammazzato dopo le sei di stamane nella cava in cui stava lavorando, in contrada La Specchia, a Lizzano. Mele, che é ritenuto un elemento di spicco della mala del versante orientale, era titolare di una ditta che faceva lavori all’interno della cava che é situata proprio nei pressi del cimitero del paese. I killer hanno pianificato l’agguato

Leggi l'articolo e dacci un parere...