La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Accusò la collega. Disse e scrisse che gli aveva chiesto mille euro per contribuire a trasformare in definitivo il suo contratto a tempo determinato in Ilva. Ma dietro quelle accuse ci sarebbe stato un complotto. Una macchinazione per colpire una dipendente scomoda. Da punire con il licenziamento per aver testimoniato davanti ai giudici. Per non aver guardato da un’altra parte. Per aver supportato, anzi, con le sue parole le vessazioni, anche a sfondo sessuale, di un dirigente Ilva,

Leggi l'articolo e dacci un parere...