La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Il quindici febbraio di sedici anni fa un turbine giudiziario spazzò Taranto. Passò alla storia come caso Sme. L’inchiesta era incentrata su un groviglio di interessi e di complicità che si sarebbero intrecciati dietro il progetto di realizzazione di un centro polifunzionale in contrada la Cicoria, alla periferia della città. Volarono accuse di corruzione e dietro le sbarre finirono personaggi eccellenti di quella Taranto. Tra loro anche Alfredo Venturini, chiamato in causa nella sua qualità di assessore. Quel

Leggi l'articolo e dacci un parere...