La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - “ Non ero armato. Non ho risposto al fuoco in via Duca degli Abruzzi”. Gaetano Diodato dinanzi al gip Martino Rosati ha negato di aver utilizzato una pistola calibro 9x21 per difendersi dall’agguato tesogli martedì scorso, alle cinque del pomeriggio. Assistito dall’avvocato Angelo Casa ha respinto le accuse di porto illegale di pistola, spari in luogo pubblico e tentativo di omicidio nei confronti dei sicari che volevano ammazzarlo esplodendogli contro ben due caricatori di una calibro 7.65. Ha riferito

Leggi l'articolo e dacci un parere...