La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Uno degli elementi determinanti per l’accordo raggiunto ieri a Palazzo Chigi tra Ilva e Regione è l’innalzamento di fatto del limite di emissione di diossine. Un superamento del tetto fissato dalla legge regionale grazie ad un escamotage che porta la firma del direttore generale dell’Arpa, Giorgio Assennato. Nel testo dell’accordo è integrata infatti una nota dell’Arpa nella quale si spiegano le modalità di valutazione dei valori misurati: «Se ad esempio il campionamento e la determinazione delle concentrazioni di diossine

Leggi l'articolo e dacci un parere...