La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Tra spifferi e sporcizia è difficile trovare la concentrazione. E il luogo per approfondire conoscenze, preparare gli esami e recuperare informazioni diventa tutt’altro che accogliente. Succede alla biblioteca comunale intitolata a Pietro Acclavio. Ad undici anni dall’inaugurazione della sede alla Bestat il grido d’allarme arriva da chi la frequenta assiduamente che avvisa: la struttura andrebbe valorizzata ed è invece abbandonata al degrado. La voce è quella del sindacato studentesco, l’Udu. L’Unione degli Universitari, rappresentata da uno dei suoi due

Leggi l'articolo e dacci un parere...