La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Un pignoramento in corso, animali da sfamare e Comuni che non lo pagano. E’ il dramma di Antonio Scarano, gestore del canile di Lido Azzurro e presidente dell’associazioni animalista “Arca di Noè” che questa mattina si è cosparso di benzina e ha minacciato di darsi fuoco se non gli sarà garantito il denaro necessario per nutrirsi e sfamare gli oltre duecento cani che ha raccolto nel suo canile. “E’ da domenica - ci dice - che io ed i

Leggi l'articolo e dacci un parere...