La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

SAN MARZANO - In pellegrinaggio con la molletta al naso. Qualcuno potrebbe rispondere provocatoriamente così al cattivo odore che spesso appesta la zona rupestre sammarzanese dove insiste il santuario della Madonna delle Grazie. Oltre ad essere un luogo di culto e di pellegrinaggio per centinaia di fedeli, il santuario, in estate, diventa luogo di aggregazione e di svago. “Qui normalmente la popolazione sammarzanese si trasferisce in estate - osserva il sindaco Giuseppe Borsci - per trovare un po’ di refrigerio al

Leggi l'articolo e dacci un parere...