La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

MARTINA F. - C’è qualche relazione tra l’attività venatoria ed i problemi della sanità in Puglia? Pare proprio di sì, stando a quello che è emerso durante il dibattito, tenutasi presso l’Auditorium “Cappelli”, sui problemi della caccia. Negli ultimi anni “i soldi versati dal mondo venatorio – afferma Mario Scioscia, presidente del Cupav (Comitato unitario provinciale associazioni venatorie) – oltre 2 milioni e mezzo di euro in tre anni, sono stati dirottati dalla giunta regionale verso le esangui casse della sanità,

Leggi l'articolo e dacci un parere...