La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Nel suo libretto annotava tutto, con dovizia di particolari. Una contabilità che ha permesso ai carabinieri di chiarire che il giro d’affari mosso da una prostituta spagnola scoperta “all’opera” nella zona di Marina di Leporano sfiorava la cifra di quindicimila euro al mese. A Taranto è boom del mercato del sesso a pagamento: sono stati i militari della stazione di Leporano agli ordini del maresciallo Fabio Oliva a mettere i sigilli alla casa hard. Ad allertare i carabinieri, una

Leggi l'articolo e dacci un parere...