La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Parola alle vittime di usura. Entrano in scena i prestiti a strozzo nel processo antimafia nato dall’operazione “Mediterraneo”. Alla sbarra nove persone coinvolte nelle attività del presunto can che avrebbe fatto capo ai tarantini Michele Cicala e Corrado Sorrentino. Questa mattina il procedimento riprenderà in Tribunale con una serie di deposizioni. Sul banco dei testimoni, come si accennava, saliranno tre persone che sarebbero cadute nella morsa degli usurai. Le loro dichiarazioni serviranno a puntellare una parte delle contestazioni che pendono

Leggi l'articolo e dacci un parere...