La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Avrebbe costretto la moglie a prostituirsi, per arraffare tutto il denaro. L’avrebbe picchiata e maltrattata, oltre a far mancare a lei ed ai due figli nati dalla loro unione la minima sussistenza. Sarà un regolare processo in tribunale a fare piena luce su una storia di violenze e maltrattamenti in famiglia a Taranto.Il giudice per l’udienza preliminare Pompeo Carriere ha infatti rinviato a giudizio un tarantino di cinquant’anni, che secondo l’accusa si sarebbe comportato da autentico marito padrone.

Leggi l'articolo e dacci un parere...