La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - Nuovo colpo di scena nella vicenda della gestione del servizio contravvenzioni. Il Tar di Lecce (presidente Ravalli) ha accolto, seppure in parte, il ricorso presentato dalla Dogre, la società nell’orbita dell’avvocato Domenico Greco, che gestiva il servizio prima dell’internalizzazione decisa dal commissario straordinario Tommaso Blonda. Il Tar ha annullato tutti i provvedimenti del Comune impugnati dalla società. Il Tribunale ha però dichiarato improcedibile il ricorso in alcune sue parti per «sopravvenuto difetto di interesse». Il Tar ha praticamente

Leggi l'articolo e dacci un parere...