La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

Colgo l’occasione della cortese citazione, riportata dal professor Cosimo D’Angela nei giorni scorsi, del mio lavoro di ricerca “Masserie del tarantino: Il territorio urbanizzato”, per intervenire nel dibattito finalmente apertosi sul destino degli edifici di Masseria Solito, in via Plateia. Come è stato giustamente detto quegli edifici costituiscono uno dei pochi relitti architettonici di un’organizzazione dello spazio extraurbano (il paesaggio agrario) che è stato superato dalla moderna espansione urbana e delle aree industriali. Già questa considerazione dovrebbe essere sufficiente per intraprendere

Leggi l'articolo e dacci un parere...