La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

MANDURIA - I carabinieri sono tornati a perquisire il vivaio dell’imprenditore indagato per l’omicidio di Giovanni Meo ma questa volta c’erano anche i militari del Noe, il Nucleo operativo ecologico e gli ispettori regionali dell’Agricoltura e cioé i colleghi della vittima. Nel corso del blitz scattato stamattina su dispisizone del pm Vincenzo Petrocelli, e che é ancora in corso, gli investigatori stanno lavorato all’interno del vivaio per accertare se ci siano delle irregolarità amministrative. In parole povere carabinieri e

Leggi l'articolo e dacci un parere...