La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - «Abbiamo proposto al Ministero e all’Ufficio Scolastico un accrodo che prevede un finanziamento regionale di 22 milioni di euro». E’ questa la soluzione della Regione per risolvere almeno in parte la situazione degli insegnanti precari e del personale Ata, sul piede di guerra a seguito della riforma Gelmini. «L’intesa sottoscritta fra i Sindacati e il Presidente Vendola comprende anche un intervento della Regione finalizzato a un piano straordinario per il lavoro - si legge in una nota congiunta dell’Assessore

Leggi l'articolo e dacci un parere...