La presente notizia è prelevata per mezzo di feed Rss del servizio "TarantoSera"

TARANTO - A fine mese arriveranno tre nuove macchine. In realtà non sono proprio nuove di zecca: si tratta di mezzi “rigenerati”: sul vecchio telaio, ancora efficiente, viene montata la nuova attrezzatura per lo svuotamento dei cassonetti. Si pensa così di tamponare la carenza di mezzi che sarebbe all’origine dei disservizi nella raccolta dei rifiuti. La città oggi è divisa in dieci zone “notturne” che vanno dal ponte girevole al viale magna Grecia. Poi bisogna aggiungere i quartieri periferici, dove la

Leggi l'articolo e dacci un parere...